Vitamina C non compressa e urina bruciante

La vitamina C è un nutriente essenziale che si trova negli agrumi e nei supplementi. Chiamata anche acido ascorbico, la vitamina C è una vitamina idrosolubile importante per una varietà di processi fisiologici tra cui la guarigione della ferita, la riparazione dell’osso e la produzione di collagene. La vitamina C viene utilizzata anche come trattamento aggiuntivo nelle infezioni delle vie urinarie, uno dei sintomi che brucia alla minzione.

Vitamina C non compressa

L’istituto Linus Pauling dell’Oregon State University fornisce un elenco delle diverse forme di vitamina C che sono biodisponibili. I supplementi di vitamina C tamponati sono meno acidi di quelli non compressi. Possono essere ascorbati minerali, Esteri-C o vitamina C con bioflavonoidi. Gli ascorbati minerali sono derivati ​​della vitamina C che includono ascorbato di calcio e ascorbato di potassio, mentre Ester-C è un integratore che contiene ascorbato di calcio e acido ascorbico ossidato. D’altra parte, la vitamina C non compressa è più acido, secondo la “medicina integrativa” ed è acido ascorbico diretto.

Infezione del tratto urinario

Le infezioni del tratto urinario sono causate da un certo numero di batteri, secondo “Mandell, Douglas e Principi e pratiche di Bennett delle malattie infettive”. Le cause più comuni di infezioni batteriche del tratto urinario sono Escherichia coli, o E. coli, Klebsiella, Staphylococcus saprophyticus o S. saprophyticus e Proteus. Le infezioni da E. coli sono le più comuni nelle donne più giovani e si verificano da metodi di pulizia impropria. Infezioni Klebsiella si verificano più nelle popolazioni anziane e immunocompromette. Le infezioni S. saprophyticus si verificano più comunemente nelle donne sessualmente attive dopo il rapporto sessuale. Infine, le infezioni di Proteus si verificano in uomini anziani con problemi di prostata.

Sintomi

La Medicina Clinica corrente descrive i sintomi dell’infezione del tratto urinario come sentimenti di urgenza, necessità di urinare più frequentemente urine nuvolose e odoranti, dolore e bruciore alla minzione. I sintomi che si possono verificare nelle infezioni più complesse includono problemi di svuotamento della vescica, bruciore dell’apertura uretrale, febbre, brividi, sudorazione notturna, dolore nella regione suprapubica o il basso addome sopra l’osso pubico e dolori nell’area Le costole più basse.

Trattamento

Un articolo di “Acta Obstetricia et Gynecologica Scandinavica”, ha dimostrato che la vitamina C svolge un ruolo importante nel trattamento delle infezioni delle vie urinarie. Lo studio ha inoltre spiegato che una dose giornaliera di 100 mg di acido ascorbico non compresso riduce le infezioni delle vie urinarie nelle donne in gravidanza. Dr. Gerald Mandell, et al. Spiega come l’acido vitamina C e l’acido ippurico trovato in mirtilli aiutano a rimuovere i batteri dai tratti urinari in “Mandell, Douglas e Bennett’s Principles and Practice of Infectious Disease”. La vitamina C e l’acido ippurico inibiscono i batteri, come E. coli, da aderire alle cellule epiteliali che allineano la vescica e l’uretra. Così, aiutando il tuo corpo a sciacquare l’infezione nociva.