Quando i bambini vanno in ospedale per una febbre?

Quando si sente la fronte ardente della tua piccola, è facile che il panico entri. Mentre i febbri nei bambini non sono di solito gravi, ci sono momenti in cui una febbre garantisce un viaggio immediato all’ospedale. Fattori quali l’età del bambino, il livello della febbre, la durata e gli altri sintomi accompagnatori svolgono un ruolo nel fatto che il bambino deve andare in ospedale a causa della febbre.

Febbre contro Normale

Una febbre è un’indicazione che il corpo del tuo bambino sta combattendo una malattia. Una temperatura di 100,4 F costituisce una febbre significativa, secondo l’American Academy of Pediatrics. Una temperatura rettale – presa sul fondo del vostro bambino – è più precisa se il tuo piccolo è più giovane di 3. Una temperatura orale o ascellale, presa sotto il braccio, è più facile per i bambini più grandi.

Età e febbre

Le febbre provocano maggiore preoccupazione nei bambini piccoli perché sono più vulnerabili dei bambini più grandi a gravi infezioni, come la polmonite o la meningite. Se il bambino è più giovane di 12 settimane e ha una febbre di 100,4 F o superiore, chiamare il medico. Se non è possibile raggiungere il medico, portare il bambino al centro di emergenza più vicino per la valutazione. In un bambino di età superiore ai 3 mesi ma di età inferiore a 2 anni, chiamare il medico o visitare l’ospedale se la febbre ha persistito per più di 24 ore . Per i bambini di età superiore ai 2 anni, una febbre può richiedere una valutazione immediata se è durata più di 72 ore. Una febbre che aumenta ripetutamente superiore a 104 F in un bambino di qualsiasi età richiede anche una chiamata immediata al medico o un viaggio all’ospedale.

Comportamento

Il livello e il comportamento del tuo bambino sono solitamente buoni indicatori se la febbre del tuo bambino richiede una valutazione immediata in un ospedale. Se il tuo bambino è in generale sentito bene e non agisce “malato”, la febbre probabilmente non rappresenta un grave problema medico e in genere non richiede un trattamento urgente. Se il vostro bambino mangia e beve normalmente, gioca, si avverte e ha un colore sano della pelle, la febbre in genere non è causa di gravi preoccupazioni: se il tuo bambino non beve o mangia, sembra soffocato o sconsiderato, non è interessato a giocare, Non riesce a camminare o si lamenta di un collo rigido, prende il bambino al pronto soccorso. L’emicrania grave, la colorazione blu delle labbra o le unghie e la difficoltà di respirazione accompagnata da febbre richiedono anche una valutazione e un trattamento medico di emergenza. Prendi il tuo bambino al più vicino locale di emergenza dell’ospedale.

Storia di vaccinazione e altre malattie

La storia della vaccinazione di tuo figlio è una considerazione importante per decidere se una febbre richiede un trattamento medico immediato. I bambini che non hanno ricevuto tutte le loro vaccinazioni pianificate sono a maggior rischio per diverse infezioni batteriche e virali potenzialmente gravi. A causa di questo, una febbre in un bambino che non è completamente vaccinato può richiedere un viaggio all’ospedale se non è possibile raggiungere il proprio medico.; Bambini che presentano condizioni croniche di salute, come il diabete, la fibrosi cistica, la malattia delle cellule falciarie, il cancro, il cuore Problemi o HIV, sono più vulnerabili a gravi infezioni. La febbre è di maggiore preoccupazione in questi bambini e dovrebbe essere valutata all’ospedale se non è possibile raggiungere il medico.

Una febbre associata all’esposizione ad alte temperature richiede un trattamento di emergenza presso l’ospedale più vicino. La febbre associata a un eruzione cutanea, un collo rigido, crisi epilettiche, dolori gravi o nausea persistente, vomito o diarrea è anche preoccupante e richiede una valutazione medica immediata. Vai all’ospedale se il tuo bambino sembra molto malato, lento o inattivo.

Avvertenze