Quali sono le linee guida governative del Regno Unito per mangiare sano?

Il Regno Unito guida il mondo in medicina preventiva, ma i tassi di obesità sono alti. Poiché l’U.K ha un sistema sanitario nazionale, l’onere dell’obesità è sul taxpayer. A partire dal 2008, la popolazione in sovrappeso e obesa era il 66 per cento degli uomini e il 57 per cento delle donne. Il servizio sanitario nazionale sta rispondendo con particolare attenzione all’educazione nutrizionale. A causa del prezzo elevato di alimenti freschi, quelli con redditi bassi sembrano mangiare meno frutta e verdura fresca di quelli con redditi più alti.

La British Nutrition Foundation e il National Health Service raccomanda che i due terzi del consumo quotidiano di cibo sono costituiti da amidi, frutta e verdura, mentre l’altro terzo è latticini e proteine. Lo strumento utilizzato per illustrare le proporzioni sane, chiamato il piatto eatwell, raffigura una piastra di cena suddivisa in sezioni che rappresentano i cinque gruppi alimentari di base.

Il gruppo alimentare amido comprende pane, cereali, pasta, riso e patate. La British Nutrition Foundation raccomanda che un terzo del consumo giornaliero calorico consiste in amidi per fornire energia, fibra, acido folico, vitamine del ferro e qualche calcio. Gli amidi sani includono cereali integrali, patate al forno e riso bruno.

La base suggerisce di mangiare almeno cinque porzioni di frutta e verdura ogni giorno, sia in scatola, secca congelata o fresca. Un servizio è di circa un mezzo arancio, un cucchiaio di frutta secca o una manciata di uva. Questi alimenti forniscono fibre, energia, vitamina C, carotene e folati. Quando mangiate regolarmente, possono ridurre il rischio di malattie cardiache e di cancro.

Latticini e proteine ​​compongono il terzo finale delle calorie giornaliere. Latte e proteine ​​come formaggio, latte, yogurt, carne, uova, noci e fagioli dovrebbero essere consumati in quantità moderate. Le sostanze nutritive che forniscono includono aminoacidi essenziali, calcio, vitamine A, B-2, B-12 e zinco. In febbraio 2011, il Regno Unito ha annunciato la prima modifica delle raccomandazioni alimentari dal 1998. In base a un grande studio a cinque anni con 478.040 uomini e donne europei senza cancro, il Regno Unito ha raccomandato di limitare il Carni trasformate a meno di 2,5 once. Quotidianamente per prevenire il cancro del colon-retto. In questo studio, il consumo di carni rosse e lavorate è stato associato ad un rischio più elevato di sviluppare il cancro del colon-retto, al contrario, mangiare più pesce ha abbassato il rischio.

I grassi devono essere consumati con parsimonia. Evitare i grassi saturi, solidi a temperatura ambiente, e optare per grassi insaturi più sani come olio e oli vegetali. Limitare alimenti e bevande contenenti zucchero tra i pasti e succhi di frutta diluiti con acqua frizzante. Questi alimenti aumentano il rischio di obesità e diabete, malattie cardiache e colesterolo alto.

Secondo le statistiche del National Health Service del 2010, l’acquisto di frutta fresca nel 2008 è diminuito di quasi l’8 per cento e l’acquisto di verdure è diminuito del 10 per cento, in quanto i prezzi sono aumentati dell’8 per cento. Le popolazioni di reddito inferiore hanno mangiato meno grani interi, frutta e verdura e più grassi, soda, alimenti trasformati, zucchero e latte intero, rispetto alla popolazione generale. L’alto consumo di prodotti freschi è stato limitato a livelli di reddito più elevati. Solo uno su cinque bambini ha mangiato la raccomandazione di 5 giorni per frutta e verdura e sono stati limitati a famiglie a più alto reddito. Ironia della sorte, il 71% degli intervistati credeva che le loro diete erano salutari. L’assunzione media giornaliera nel 2008, variava da 2.229 a 2.406 calorie, a seconda della regione.

proporzioni

amidi

Frutta e verdura

Latte e proteine

Grasso e zucchero

Statistiche dietetiche