Qual è la perdita di memoria a lungo termine?

Gli Istituti Nazionali di Salute (NIH) definiscono la perdita di memoria a lungo termine come difficoltà a ricordare eventi che si sono verificati ulteriormente in passato. I ricordi a lungo termine si formano quando memorie a breve termine o memorie non permanenti sono consolidate nell’ippocampo, una struttura del cervello situata nel lobo temporale mediale, una volta che le memorie sono consolidate, sono disponibili indipendentemente dall’ippocampo nella neocortex , Dove possono essere recuperate. Quando un paziente ha perdita di memoria a lungo termine, ha problemi a richiamare memorie memorizzate, senza creare nuove memorie.

Tipi di ricordi

L’articolo “Migliorare la tua memoria – suggerimenti e tecniche per migliorare la memoria” di Helpguide.org afferma che i ricordi a lungo termine possono essere tre tipi di memorie: episodica, semantica e procedurale. I ricordi episodici e semantici sono ricordi coscienti, che richiedono un pensiero attivo da ricordare: ricordi procedurali, d’altra parte, possono essere richiamati inconsapevolmente. Le memorie episodiche riguardano esperienze, ricordi semantici sono dati fattuali e ricordi procedurali sono competenze e routine.

Posizione del cervello

Memorie a lungo termine sono memorizzate nel neocortex, parte della corteccia cerebrale responsabile di funzioni più alte nel cervello, secondo Helpguide.org. Il neocortex ha parti separate per funzioni diverse, per esempio, ci sono aree nel neocortex per la lingua, la sensazione, il movimento e la soluzione dei problemi. Quando una parte del neocortex è danneggiata, il paziente perderà le memorie associate. Ad esempio, se l’area linguistica del neocortex è ferita, il paziente può avere perdita a lungo termine di memorie semantiche.

Cause di stress

Lo stress è un fattore importante nella perdita di memoria a lungo termine. Il Franklin Institute afferma che durante un evento stressante, il cervello rilascia l’ormone cortisolo. In grandi quantità, ad esempio da stress a lungo termine, il cortisolo può danneggiare il cervello. Il cortisolo interferisce con i neurotrasmettitori, rendendo difficile per il paziente recuperare ricordi a lungo termine. Questo tipo di perdita di memoria a lungo termine può essere temporanea, se il paziente è in grado di controllare il suo livello di stress.

Altre cause

Alcune malattie e lesioni possono causare una perdita di memoria a lungo termine danneggiando la neocortex, tuttavia queste afflizioni possono causare perdite permanenti di memoria a lungo termine. Il NIH afferma che lesioni fisiche, come il trauma della testa, possono influenzare la memoria a lungo termine, altre possibili cause per le lesioni neocortex sono tumori e colpi di cervello. L’uso di sostanze, come l’eccessivo alcolismo e malattie degenerative, come la malattia di Alzheimer, possono anche provocare una perdita di memoria a lungo termine.

Trattamento

Un paziente con perdita di memoria a lungo termine può contribuire a ridurre la gravità dei suoi sintomi mantenendo mentalmente attivi o fare ciò che Helpguide.org descrive come attività “neurobiche”. Un modo per migliorare il richiamo è quello di provare le informazioni, dove il paziente esercita ripetutamente contenuti importanti. L’utilizzo di dispositivi mnemonici, che utilizzano le associazioni per ricordare gli elementi, può anche aiutare. Il paziente può rafforzare le informazioni utilizzando sensori multipli, come ad esempio pronunciare ad alta voce durante la scrittura. Aumentare la quantità di attenzione utilizzata quando si studia qualcosa può aiutare con il recupero successivo, in quanto questo rafforzerà i collegamenti neurali.