Qual è la differenza tra passi da corsa e corsa?

Le meccaniche della camminata sono un po ‘diverse da quelle di corsa. I diversi profili della corsa e della marcia influenzano l’efficienza energetica, la velocità massima e il livello d’impatto dell’attività sul corpo. Mentre camminando e correndo bruciano approssimativamente lo stesso numero di calorie sulla stessa distanza e con velocità simili, l’impatto congiunto e l’uso muscolare che sono coinvolti in ogni tipo di passo sono diversi.

Le ginocchia sono piegate più durante un passo di corsa rispetto a quello che sono durante un passo a piedi, e questo aumenta la forza esercitata sul terreno durante la corsa rispetto alla forza esercitata durante il camminare. L’aumento della flessione delle ginocchia aumenta anche la forza generata dai muscoli del quadricipite, noto anche come estensori al ginocchio. Questo è un motivo per cui potrebbe essere più faticoso per le ginocchia ei muscoli quadri che a camminare durante una distanza paragonabile.

Una velocità media a piedi è da qualche parte circa 3 miglia all’ora, ma i camminatori veloci e gli escursionisti possono spesso camminare a velocità al di sopra di 5 miglia all’ora. La velocità con cui si sente più a proprio agio rispetto a camminare è conosciuta come il “punto di rottura”, e un punto di rottura tipico sarebbe da qualche parte tra 4 e 5 miglia all’ora. Per la maggior parte delle persone, un passo in esecuzione consente una velocità massima complessiva superiore a quella di un passo a piedi.

Una differenza significativa tra i passi avanti e passeggiata è la durata del tempo in cui ogni piede è in contatto con il suolo. Durante la passeggiata, almeno uno dei tuoi piedi sarà in contatto con il suolo in un dato momento e la durata del tempo – durante ogni passo – che ogni piede in contatto con il suolo è maggiore. Durante la corsa, il tempo in cui ciascuno dei piedi ti mette in contatto con il suolo è minimo e c’è un periodo di tempo durante ogni passo in cui nessuno dei piedi è in contatto con il suolo.

I diversi passi utilizzati per camminare e correre influiscono sul potere utilizzato per eseguire ogni tipo di passo a velocità diverse. Per fare un esempio di una persona a 220 libbre che cammina o corre, l’efficienza energetica di corsa o camminata è simile intorno a una velocità di 4,5 miglia all’ora. Sotto questa velocità, un passo a piedi è più efficiente del potere rispetto alla corsa; al di sopra di questa velocità, un passo in marcia è il più efficiente.

Angolo del ginocchio

Velocità massima

Contatto a terra

Energia