Pillole d’acqua e disidratazione

Le pillole dell’acqua, o diuretiche, sono farmaci che stimolano l’escrezione del fluido e degli elettroliti del corpo. Gli elettroliti sono molecole cariche elettriche per importare il bilanciamento del fluido del corpo. Gli elettroliti importanti includono sodio e potassio. I diuretici lavorano facendo i reni espellere più sodio nell’urina, che poi aumenta la quantità di acqua che scorre dal corpo. Una delle conseguenze dell’uso diuretico è la disidratazione.

usi

L’uso principale delle pillole dell’acqua è controllare l’alta pressione sanguigna. Riducendo la quantità di liquido nel corpo, i diuretici aiutano il battito cardiaco più facile, richiedendo meno pressione per pompare sangue intorno al corpo. Secondo Medline Plus, un altro uso di diuretici è nel trattamento dell’insufficienza cardiaca congestizia. In questa condizione, il cuore non è in grado di pompare efficacemente il sangue, provocando una concentrazione di fluidi nei polmoni e nei tessuti. Ciò può causare difficoltà respiratorie e tosse. Diuretici aiutano a escludere il liquido extra, facilitando il lavoro del cuore. L’uso eccessivo di diuretici può causare troppo fluido per lasciare il corpo nelle urine, che può provocare la disidratazione.

Sintomi

I sintomi della disidratazione dovuti alle pillole dell’acqua includono riduzione delle quantità di urina nonostante l’effetto diuretico, maggiore sete, labbra secche e mucose. Secondo il manuale di Merck, quando la disidratazione peggiora, la pelle diventa secca, la sudorazione diminuisce e la persona può verificarsi vertigini, perdita del senso di equilibrio e perdita di coscienza. La grave disidratazione può portare a danni agli organi interni come i reni, il fegato e il cervello.

Trattamento

Il trattamento iniziale della disidratazione dovuto all’uso diuretico comincia diminuendo il dosaggio del diuretico o interrompendo completamente. Possono essere necessari fluidi intravenali per idratare la persona in modo rapido, soprattutto se sperimentano sintomi di danni agli organi o cambiamenti nello stato mentale. È necessaria una lenta correzione dell’equilibrio dell’elettrolito per evitare spostamenti improvvisi di fluidi che possono influenzare il cuore e il cervello.

Effetti collaterali

Oltre alla disidratazione, l’uso di pillole d’acqua può portare a vertigini, mal di testa, bassi livelli di sodio, crampi muscolari e aumentare la sete. Diuretici possono anche causare irregolarità mestruali, aumento della zucchero nel sangue nelle persone con diabete, rash e impotenza negli uomini. La grave disidratazione può causare danni ai reni, anche se per la maggior parte del tempo questo è temporaneo e i reni recuperano con adeguata idratazione. Gonfiori del cervello e aritmie cardiache possono derivare da improvvisi cambiamenti nei livelli di liquido e di elettroliti.