Odore vaginale e compresse di vitamina C

L’odore vaginale colpisce la maggior parte delle donne ad un certo punto della loro vita e, anche se spiacevole, non è generalmente causa di allarme. Spesso indica la presenza di un’infezione lieve, come candida o vaginosi batterica. Recenti ricerche evidenziano il ruolo dei suppositoriti vaginali della vitamina C nell’aiutare a trattare la vaginosi batterica e prevenire la ricorrenza. Tuttavia, a partire dal 2011, non vi è alcuna ricerca che suggerisce che la vitamina C supplementare o dietetica o orale è utile per trattare o prevenire l’odore vaginale e le condizioni associate. Assicurarsi di consultare il proprio medico se si presenta odore vaginale cronico o prevede di aggiungere un supplemento di vitamina C alla vostra dieta.

Odore vaginale

L’odore vaginale si riferisce agli odori anormali e sgradevoli che emanano dalla vagina. L’odore vaginale non è una diagnosi medica, ma tende ad essere un sintomo associato ad una serie di condizioni sanitarie, tra cui la vaginosi batterica, le infezioni vaginali del lievito e alcune infezioni sessualmente trasmesse. La letteratura medica descrive frequentemente l’odore vaginale come “pesce” e la sua presenza può causare disagio psicologico alle donne, nonché imbarazzo durante i rapporti sessuali.

La vitamina C e l’odore vaginale

Mentre ci sono poche prove che suggeriscono che la vitamina C come integratore orale o dietetico contribuirà ad eliminare l’odore vaginale, recenti studi suggeriscono che le compresse intravaginali sono efficaci nel trattamento della vaginosi batterica, una causa comune di odore vaginale. In una recensione del 2009 sugli studi scientifici pertinenti, l’Istituto di Ostetricia ha trovato prove che indicano che i supposti vaginali della vitamina C sono stati efficaci nel alleviare i sintomi della vaginosi batterica e prevenire la ricorrenza, rilevando che la vitamina C aiuta a ripristinare l’ecologia dei batteri vaginali e promuove La crescita di una flora sana: i risultati di uno studio clinico randomizzato pubblicato nel 2011 dai ricercatori in Svizzera offrono risultati simili. Gli investigatori hanno esaminato le differenze cliniche tra le donne con vaginosi batterica che sono state somministrate alla vitamina C e coloro che hanno ricevuto un placebo e hanno scoperto che il gruppo di studio sperimentato miglioramenti significativi nelle loro condizioni, 86,3 per cento delle donne trattate con vitamina C sono state curate delle loro batteri Vaginosi, rispetto al 7,6 per cento delle donne che hanno ricevuto un placebo.

Vaginosi batterica

La vaginosi batterica è un problema ginecologico comune che più spesso colpisce le donne di età riproduttiva. Anche se la vaginosi batterica è in gran parte benigna e raramente associata a gravi problemi di salute, il trattamento efficace può essere complicato e la ricorrenza è stata osservata avvenire in circa il 69 per cento delle donne. Oltre a causare odore vaginale, la vaginosi batterica è associata anche ai sintomi di prurito, gonfiore, irritazione e scarica. La causa esatta di vaginosi batterica rimane sconosciuta, tuttavia, i fattori di rischio sono stabiliti con frequenti dosi, sesso non protetto e una scarsa igiene genitale.

Odore vaginale e considerazioni sulla salute

Mentre nella maggior parte dei casi l’odore vaginale non è un’indicazione dei principali problemi di salute, in alcuni casi può essere un segnale di avvertimento di una condizione più grave, ad esempio un’infezione sessuale o un cancro. Anche se la maggior parte delle donne sperimenta un odore vaginale ad un certo punto, i casi persistenti richiedono l’attenzione del vostro fornitore di salute per determinare la causa e individuare le opzioni appropriate per il trattamento.