La carenza di vitamina B-12 e la milza

La vitamina B-12, chiamata anche cobalamina, è necessaria per produrre DNA, tessuto nervoso e globuli rossi. La mancanza di vitamina B-12 o il suo assorbimento alla fine provoca lo sviluppo anomalo di cellule del sangue. La milza funziona per filtrare il sangue e rimuovere le cellule ematiche rosse e bianche morte e anormali fuori circolazione. Troppe cellule ematiche anormali bloccano i tessuti filtranti della milza, portando all’allargamento e alla tenerezza.

La vitamina B-12 è necessaria per la sintesi tempestiva del DNA durante la divisione cellulare, per produrre mielina, la guaina protettiva che circonda i nervi che consente un efficiente flusso di segnali elettrici e per il corretto sviluppo di globuli rossi nel midollo osseo. La costruzione tempestiva di eliche del DNA è particolarmente importante nei tessuti dove le cellule si dividono rapidamente, come il midollo osseo, dove si formano globuli rossi prima di essere liberati nel flusso sanguigno. L’indennità giornaliera consigliata per la vitamina B-12 varia da 0,4 microgrammi nei neonati di età inferiore a 6 mesi a 2,8 microgrammi per le donne che allattano, secondo l’Ufficio di integratori alimentari. I maschi adulti richiedono 2,4 microgrammi al giorno.

La mancanza cronica della vitamina B12 produce sintomi di carenza. I vegetariani che evitano carne, pollame, pesce e prodotti lattiero-caseari sono a rischio più elevato per sviluppare la carenza di vitamina B-12. I sintomi di carenza includono la neuropatia periferica, come formicolio, intorpidimento e debolezza negli arti, riduzione della funzione del cervello, come perdita di memoria e deficit cognitivi e anemia macrocitica. L’anemia macrocytica o megaloblastica è caratterizzata dalla presenza di globuli rossi anormalmente grandi e strutturati, o megaloblasti, che sono immaturi nel loro sviluppo. L’anemia macrocytica è solitamente causata da una carenza o da un assorbimento difettoso di vitamina B-12 o acido folico.

Oltre ai globuli rossi anormali, l’anemia macrocitica può anche coinvolgere anormali, globuli bianchi immaturi, chiamati leucociti e piastrine ematiche, chiamate trombociti. Il ruolo primario della milza è quello di filtrare le cellule morte o anormali dal flusso sanguigno, ma se troppe cellule devono essere rimosse, i tessuti filtranti della milza diventano intasati e inefficaci. La grande dimensione delle cellule del sangue anormali comporta anche il problema. Il risultato finale è una milza gonfia e ingrandita in grado di funzionare correttamente. Una milza ingrandita spesso diventa tenera, che può essere sentita sotto il cuore.

Buone fonti di vitamina B-12 comprendono la maggior parte dei prodotti animali, come carne, pollame, pesce, uova, latte e burro. La vitamina B-12 si verifica anche in alcune piante, come le alghe e gli spinaci, così come molti noci e legumi. I prodotti di soia fermentati contengono anche la vitamina B-12, ma molto poco è in grado di essere trasformata nel sistema gastrointestinale umano. Per assorbire normalmente la vitamina B-12 dal cibo, è necessaria una proteina gastrica conosciuta come fattore intrinseco, che alcune persone non hanno a causa di malattie genetiche.

Funzione della vitamina B-12

Carenza di vitamina B-12

Difficoltà e allargamento della milza

Fonti della vitamina B-12